03 aprile 2007

Viva, viva Kevin Smith!!!

Complice l’uscita in DVD di Clerks 2 ho passato lo scorso fine settimana a guardare l’opera omnia di Kevin Smith. Non sapete che è? Vergognatevi non siete cineasti “caga-alto” come me e Mara (che saluto)!!!

Il buon Kevin Nasce a RED BANK (New Jersey, USA) il 2 agosto 1970, a soli 24 anni prosciuga la carta di credito del padre e confeziona, con un manipolo di amici, uno dei più folgoranti esordi che il cinema indipendente ricordi: CLERKS. Girato in un bianco e nero sgranato, sboccato oltre ogni limite, il film ha il pregio di fotografare quella che lo scrittore Douglas Coupland definì “Generazione X”. Ne fanno parte i figli degli anni novanta, giovani senza ideali ne modelli da seguire che non vogliono crescere perché gli adulti che vedono non sono per nulla interessanti. Eterni bambini che parlano solo di sesso, fumetti e film di fantascienza… accidenti mi sembra di conoscerne più di qualcuno!!! Quando uscì nel ’94 dovetti aspettare la videocassetta per poterlo vedere e ne rimasi folgorato. Secondo voi potevo perdermi il secondo capitolo? Assolutamente no!!! Chiaramente anche questa volta niente cinema, ho aspettato pazientemente dal 29 settembre fino a giovedì scorso quando ho comprato (nessuno lo noleggia!!!) Clerks 2. L’ho visto e…BELLO!!! È un po’ triste rivedere Dante e Randal imbolsiti ed invecchiati ma tutto passa quando comincia il rosario di cazzate misto a parolacce: i commessi sono tornati. Finalmente!!! Il film è godibilissimo ma meno cattivo del precedente, si percepisce che il ragazzaccio del New Jersey ha messo su famiglia, i dialoghi sono sempre al limite del surreale (incredibile la sfida verbale tra un fan de Il signore degli anelli e uno della trilogia di Guerre Stellari) e le situazioni sempre più assurde.

Colto da delirio Keviniano ho rivisto anche Generazione X (il titolo originale è Mallrats molto più azzeccato) e In cerca di Amy. Lo so che non li avete mai sentiti nominare e, se volete, sono disposto a prestarveli così potete entrare di diritto nel nostro club, mio e della Mara, dei cineasti “caga-alto”.

Di tutti i film che ho nominato in questo post il più bello è sicuramente In cerca di Amy. Forse perché parla dell’amore che riesce ad abbattere le barriere, le convenzioni, la morale comune e per un attimo si libra, un attimo breve ed intenso prima di venire risucchiato nel vortice del perbenismo e della normalità.

Non voglio svelarvi altro, guardatelo e poi ne parliamo.

Il solo ed autentico NONNO!!!


3 commenti:

Gep ha detto...

Posso dire solamente una cosa...MERAVIGLIOSO!!! E poi come rimanere impassibili alla maontagna di cagate di Jay e Silent Bob...dei veri MITI! Mi sà proprio che lo comprerò anch'io anche se sarebbe molto bello trovare anche il primo Clerks in dvd...possibile che non ci abbiano pensato?...ma sicuramente una volta comperato il secondo arriverà il classico cofanetto con mega contenuti speciali...giusto giusto per farti scsppare tra i denti quella classica frasina "CAZZZZZO...VAFFANCULO!"
Ceeeeeeeeeeeeeeee
Gep

Tonono ha detto...

Caro Gep sono completamente d'accordo con te. Sono mesi che scandaglio la rete nella speranza che Clerks esca in DVD ma...niente, tutto tace. Pensare che in America c'è una versione "X Anniversario" in Gigipack con 4 ore di contenuti speciali!!! Siamo peggio dei Kazaky!!!

Anonimo ha detto...

Ciao,
sono la Cineasta caga alto, che dire... sono stata citata!!!
Ringrazio e rispondo con un altra citazione fatta apposta per tonono:"
Essere un uomo è un mestiere difficile... soltanto pochi ce la fanno" E. Hemingway
(cagalto for ever... scusa se è poco!)