02 febbraio 2009

Le Valchirie di Bryan


Ho sempre pensato che Bryan Singer fosse un bravo regista fin da quando vidi I soliti Sospetti, Grande triller con uno dei più bei finali della storia del cinema. Da allora il 43 enne regista americano ha spaziato fra vari generi, interpretandoli sempre con stile e professionalità. Operazione Valchiria è un film ambizioso: cast stellare (Tom Cruise, Kenneth Branagh , Terence Stamp per citarne alcuni), budget milionario e soggetto tratto da un fatto storico. Synger riesce a vincere la sfida e confeziona un film asciutto ed essenziale, coinvolgente ed emozionante, interessante e mai banale. Non dimentica che la prima legge del cinema è non annoiare e lo fa con stile, coadiuvato da un Tom Cruise, maturo ed intenso come non mai. Finalmente ho assistito ad una pellicola senza sbavature, che mantiene sempre alta la tensione senza ricorrere a sparatorie, inseguimenti o effetti speciali. Bravo Byan!!!
Voto 8.


5 commenti:

Zup ha detto...

Nonno, lei è il mio guruguru... ma onestamente Tommaso Crociera non mi convince ormai da tempo e in questa parte mi sembra un po' fuori luogo. Mah.. Considerato però il suo voto estremamente positivo dovrò per forza vederlo (al massimo con il FF)... TUTTOAPPOSTOAFERRAGOSTO!!

Tonono ha detto...

Esimio Zup, neanche io sono un estimatore del buon Tommaso ma questa volta è proprio bravino. Sarà l'influenza di Bryan, sarà che questa volta ci ha messo i soldi suoi, fatto sta che il film è bello e lui convincente. Un Nonno imparziale!!!

Anonimo ha detto...

ciao giorgino,
urge consiglio x nuova macchina fotografica digitale.
che ci prendiamo?
pensaci e poi dimmi.
ciao R.

Tonono ha detto...

Prendi questa PANASONIC Lumix DMC-FZ28 silver

Anonimo ha detto...

grande giorgio.
ti farò sapere
R.