18 novembre 2007

Che pasticcio Robertino!!!

Prima della recensione un annuncio: dopo un apprendistato durato quattro anni, è con immensa gioia che diamo il benvenuto a Dadino nella Compagnia della Braga come Membro effettivo!!!
Adesso posso cominciare.
Perché, perché, perché, perché, perché!!! Potrei scriverne altri duecento, perché un regista premio Oscar come Robert Zemeckis ha partorito una schifezza come La leggenda di Beowulf? Come ha potuto, il papà di Ritorno al Futuro e Forrest Gump, cadere così in basso da piazzare la sua ultima fatica al 5° posto dei film più brutti di tutti i tempi? Non riesco a farmene una ragione. La leggenda di Beowulf è una martellata nei co…ni, riesce ad annoiare dopo dieci minuti, dopo venti minuti mezza sala cercava di tagliarsi le vene. Non c’è niente da salvare, non c’è trama, non esistono i personaggi e la regia si esaurisce al secondo movimento di macchina: un’ecatombe su tutti i fronti. Dal punto di vista tecnico i primi piani sono veramente incredibili il resto appena sufficiente. Ascoltate vostro Nonno, fate qualsiasi altra cosa ma non andate a vedere questo film è veramente TERRIBILE!!! Mi scuso con La compagnia della Braga, trascinata a vedere questo delirio, da me e da Pito: lapidateci senza pietà!!!

16 commenti:

super sayan ha detto...

Ke dire?
mi dispisce per Voi!
Onore a Dadino, che entra nella compagnia!
Io sono troppo felice... la famiglia ZUP di ritorno dalla fiera mi ha portato Majinbu per i miei bimbi!!!
Grazie, grazie!
come sempre Super Sayan di 3° livello!

Zup ha detto...

Caro Nonno,
mi permetto di dissentire pubblicamente con lei. Codesto film è tutt'altro che eccezionale, ma siamo lontani dalla nefandezza da lei descritta. Ho trovato la storia non banale e sicuramente apprezzabile per il target più adulto rispetto alla maggior parte dei film di animazione. Vi sono degli intrecci interessanti tra i personaggi e delle evoluzioni non banali di questi ultimi. Insomma, io ho trovato molto più palloso Transformers! E in Beowulf (già il nome è fantastico per un veneto) c'è quella strapatatona ultramegagalattica della Jolie (anche se in forma digitale… sigh… voglio il file .3dsmax!!) che da sola vale il prezzo del biglietto…
Qualche problema invece sul lato tecnico: sembra quasi che il film sia stato sviluppato in un arco di tempo decisamente ampio, tanto che la fattura dell'inizio è decisamente inferiore a quella della fine. Ci sono delle scene onestamente imbarazzanti: quando il re immerge le mani nel pentolone pieno di monete d'oro, queste si muovono come nei primi giochi 3D per 486!! E l'uso delle bump maps è praticamente assente: ci sono dei vassoi di legno che sembrano piallati al laser! E l'ambientazione invernale con mezze luci diffuse non aiuta di certo (ma, per onestà, devo dire che nella caverna della patatonzola la coppa/lanterna fa la sua porca figura). Insomma, avranno speso uno smerdaro (<- termine tecnico) di soldi per digitalizzare gli attori e le loro movenze (con risultato ottimo, direi), potevano spendere anche qualche altro soldino per affittare una rendering farm un po' più figa! Se si pensa cosa erano riusciti a fare con "Final Fantasy: The Spirits Within" nel lontano 2001…
Comunque sia, nel bene o nel male, credo si tratti di un film che rimarrà nella storia, non tanto per la qualità della trama o per la realizzazione tecnica, ma per essere la prima avvisaglia su larga scala di ciò che sarà il cinema del futuro. Quindi, anche se controvoglia, è imperativo andarlo a vedere al cinema per poter poi dire ai nostri propropronipoti: "Io c'ero!"
Caro Nonno, in attesa di rincontrarla per un (spero) violentissimo Hitman, la saluta un logorroico Zup.

tnns ha detto...

Ciao!! Questo è il mio primo commento e sono molto emozionata.. non me ne intendo di films ma volevo solo ringraziare nonno e pito per la scelta. Mi permetto di girare a voi due la domanda iniziale: perché, perché, perché!!! Alla fine voglio credere che la morale del film sia che gli uomini devono imparare a prendersi le loro responsabilità. PS. Resto in attesa dell’uscita di Fred.

Anonimo ha detto...

...dico solo una cosa... meno male che non sono venuto... (pito l'è sempre de quela... a parte Star Trek)... corajo...

nik the kid and the spanish rose band...

Kaiorules ha detto...

Direi che ciò che Zup ha scritto rispecchia perfettamente dall'inizio alla fine quello che pensavo. Credo che mi abbia letto nel pensiero sopratutto nell'ultima parte del suo commento. D'altronde, non posso andare contro Zup, lui è sempre più avanti di noi. Almeno 5 cm. Per la Tenans: ti sei persa un pranzetto... Ciao a tutti.

Anonimo ha detto...

ieri sera siamo andati al cinergia x la prima volta( ed è possibile che sia anche l'ultima) il topo cuoco, ratatouille, e devo dire che ho visto un film assolutamente grandioso. gli effeti speciali sono semplicemente incredibili, i topi sono fantastici, e il film è bello,veramente.
la recensione che il grande tonono aveva fatto lo rispecchia perfettamente.
PS.mi era venuta mezza idea di andare a vedere il film di cui siparla,ma ora lo eviterò alla grande.
ciao R.

Gep ha detto...

per citare una celebre frase... "beowulf...è una cagata pazzescaaaa!!!"

Gep

Tonono ha detto...

Ringrazio tutti per i vostri commenti, così mi piace: PARTECIPAZIUN!!! Sono anche un po rammaricato, perché solo con film di M...a vi scatenate? Mha!!!
Per Super Sayan: senza i tuoi commenti questo blog non sarebbe più lo stesso.
Per Zup: il suo commento è assolutamente esaustivo anche se mi trovo in sintonia solo con la seconda parte: Lei è troppo buono!!!
Per Tnns: sono veramente estasiato, finalmente hai rotto il tuo silenzio, benvenuta nel mondo virtuale. Speriamo che non rimanga un’apparizione sporadica.
Per Nik: per fortuna che hai dato retta ai folletti, mi avresti smerigliato i M...ni er il resto della vita.
Per Kaio: anche tu sei sempre troppo buono, è ora di fianiamola con questi film “schifalterun”.
Per R.: anche tu sei un fedelissimo e ogni tuo commento è sempre graditissimo!!!
Per Gep: La tu facoltà di sintesi è semplicemente perfetta. Complimerda!!!

Dadino - Ruk ha detto...

ORDUNQUE...
(e vorrei esordire così con il mio primo commento sul blog del nonno, ringraziandolo per la cappa e il tocco che mi ha donato per l'affiliazione alla compagnia della braga):
sono pur'io in sintonia col commento del Zup, con qualche variante in sintonia col nonno.

Quando ho visto i primi cartelloni con la pubblicità di Beowulf mi son detto "ancora!?!", poi ho letto "Robert Zemekis" e mi son detto "ah pperò!, un signur regista", poi ho visto i primi trailer e mi son reso conto che era tutto in computer grafica e mi son detto "speriamo non sia una cagata".

La storia di Beowulf di per sè non è una brutta storia, anzi, e se da un lato narra di draghi, giganti, streghe ed eroi della mitologia nordica (quest'ultima, a parer mio, molto affascinante) dall'altro è una storia di uomini e donne (non quelli della DeFilippi!!!) e mostra il lato umano e quindi fallibile dell'eroe, fatto di passioni e di egoismi ma anche di grandi atti di sacrificio.

Per quanto riguarda la realizzazione tecnica del film, in alcuni tratti si può quasi gridare al miracolo (la resa della pelle, l'acqua, Grendel) e se alcuni personaggi non assomigliano troppo fedelmente agli attori che hanno prestato il loro volto (la Regina non assomiglia molto a Robin Wright Penn, mentre Beowulf non centra nulla con Ray Winston-grande attore in "The Departed"-) altri sono veramente la copia sputata della loro controparte in carne ed ossa (Antony Hopkins è decisamente lui, non solo nel volto ma anche nell'espressività e nelle movenze del corpo),in altri invece si può quasi gridare allo scandalo e trovare troppe analogie con le animazioni di "Shrek" (ditoni troppo paffuti e movimenti talvolta impacciati; se poi per gli attori prinicipali è stato fatto un gran lavoro sui volti, per le comparse il risultato è un pò approssimativo).

Altri film sono stati realizzati su questa storia di cui uno con Cristofer Lambert e uno, "Beowulf e Grendel", con Gerald Butler (il Leonida di "300"; se in 300 mostra una bella tartaruga, in Beowulf ne mostra il guscio, bello paciarotto!!!) in cui si narra tre quarti della storia ripresa nel film di Zemekis.
In questo film il ritmo è veramente lento, forse a causa di budget o di regia, e si sente la mancanza di quella forza epica (nei combatiimenti e nelle inquadrature) che invece Zemekis ha saputo dare al proprio film, ma la storia è comunque bella e toccante.

In conclusione il ritmo "un pò stantio" de "La leggenda di Beowulf" è data, a mio parere da:
- la storia in se stessa (non pensate di andare a vedere "Il signore degli anelli") riflessiva e introversa
- la stessa realizzazione in computer grafica: in più di un punto viene da pensare che il ritmo sia volutamente rallentato per far ammirare quanto e bella l'acqua, quanto sono belli i volti dei personaggi, quanto è bella la Joli, etc...
c'è inoltre da dire che in una scena particolare pure la regia scade un pò (beowulf affronta Grandel completamente nudo-dovrebbe essere una rappresentazione della forza fisica e della contemporanea saggezza/umanità di Beowulf; lui stesso dice, pressapoco "anche lui combatte nudo"- il tutto invece si risolve in una rincorsa all'inquadratura giusta per non far vedere il "dindolo" di beowulf -mi ha ricordato un pò troppo la sigla di Austin Power!!!).

Alla finfine dei conti quindi il film non è malvagio, lo si guarda, in alcuni punti annoiandosi un pò e in alcuni partecipando alla battaglia e al dramma unamo dei protagonisti; il tutto però con un rammarico: se Zemekis avesse fatto un film con attori in carne ed ossa forse avrebbe fatto qualcosa di più bello!

Saluti e (forse) alla prossima

Tonono ha detto...

Accipicchiona, Il Dadino ha aspettato, aspettato, aspettato, aspettato, aspettato ma poi ha postato un commento veeeeramente completo. Sono contento che sia diventato un "membro" effettivo!!! Un Nonno orgoglione!!!

d@d3 ha detto...

Speta che scrivo qualcossa altrimenti il nonno rompe le palle :-))

Anonimo ha detto...

Speta che scrivo qualcossa anca mi... il nonno è il mio compagno di banco... quando rompe, rompe in carne ed ossa, che è peggio (come disse qualcuno una volta)...

Commander

Tonono ha detto...

Gaudium Magnum Abemus Commentis!!! Era ora che i coniugi Star scendessero di nuovo sulla terra. Adesso sì che sono contento!!!

Anonimo ha detto...

Speta che scrivo qualcossa altrimenti il nonno rompe le palle.
E per fortuna che non sono venuto!!!

Tonono ha detto...

Le palle te le rompo se non mi scivi chi sei (anche se io l'ho capito)!!!

Farfy ha detto...

So che è un po' tardi per il commento su 'sto film ma non ho l'accesso a internet a casa...Sono perfettamente d'accordo con il nonno, nonchè zio,riguardo al poverissimo e noiosissimo Beowulf.
Mi rendo conto di non poter apprezzare le fatezze della strega del film( ebbene sì, sono INVIDIOSA della Jolie,per Brad e tutto il resto...),ma almeno il messaggio della leggenda a cui è inspirato poteva essere sviluppato un po',poteva acquisire un po' più di spessore e non ridotto così all'osso da essere banale. I personaggi stessi sono completamente piatti finalizzati solamente all'immagine digitalizza!
Pollice verso quindi è il mio verdetto.
Ciao ziooooooooooo!!!!!!!!!!!