28 settembre 2008

Coen mon amour


Ce l’ho fatta, in compagnia della mia dolce mogliettina (che saluto) sono andato a vedere Burn After Reading - A prova di spia dei fratelli Coen. Il film è divertente ed irriverente come altre due pellicole dei fratelli di Minneapolis: Fargo e Il grande Lebowsky, siamo dalle parti della commedia dell’assurdo con personaggi e situazioni al limite del farsesco. I Coen sono stati bravissimi nella scelta del cast, sul quale svetta uno strepitoso Brad Pitt che interpreta lo stralunato Chad in maniera divertente e divertita. La critica ai metodi della CIA è feroce e, sempre con il sorriso sulle labbra, ci obbliga a porci delle domande su come questa agenzia si abituata a risolvere problemi ben più grossi di quelli narrati nel film.
Come mi è già successo la settimana scorsa ad un buon film ne accoppio uno mediocre, ho visto anche Sfida senza regole - Righteous Kill di Jon Avnet, con Bob De Niro e Al Pacino. Sulla carta doveva essere un poliziesco coi fiocchi, due dei più grandi attori viventi che recitano insieme e invece niente da fare. Il film è banale, noioso e mediocre su tutti i fronti, i due mostri sacri sono appena decenti e tutto è già visto e rivisto un sacco di volte. L’unico guizzo è nel finale che riesce a spiazzare noi spettatori che pensavamo di aver già capito tutto. Film da vedere in TV se proprio non c’è niente di meglio.
Prima di chiudere un pensiero a Paul Newman che purtroppo ci ha lasciato, era l’ultimo dei grandi che hanno fatto la storia del cinema: buon viaggio Paul.


8 commenti:

Zuppest ha detto...

Hmmm... non ho visto nessuno dei film che hai citato, ma ci tenevo lo stesso ad essere il primo a lasciare un commento... Viva il Nonno!

Ciucinsky ha detto...

Ciao George, io non ho visto i film che hai recensito, ma concordo sul secondo e non sul primo. Premesso che io non apprezzo i film dei Coen e che forse sono ingeneroso a criticare i film spesso dal trailer, ma a me, i 2 film, parevano "'na strun..ta"! Per essere gentile. Mi accodo al ricordo di un grande attore come Paul Newman, un uomo che sicuramente ha saputo differenziarsi in positivo dalle altre star di Holliwood. Un saluto al nonno e a Zup.

Tonono ha detto...

Ciao Nipotini, grazie per i vostri commentini sempre tanto puntualini!!!
Se aveste visto Sfida senza regole capirete e apprezzeteste (..azz quanti congiuntivi)

Supersayan ha detto...

Non ho molto da dire (non ho visto i film)... ma volevo essere fra VOI...nell'Olimpo degli Dei!!!
Però ho visto IN BRUGES... uno su tre... non è male!!!
CIAO ABBELLI BBELLI

Anonimo ha detto...

Ma insomma... solo io ho visto il film? :-)))))
Si, hai ragione, Brad Pitt è strepitoso oltre che, aggiungo io, splendido come il sole... come sempre. La battuta finale del film, quella che racchiude la 'morale' è a dir poco surreale.

Ciao Giorgin!

Amina

Tonono ha detto...

Ciao Amina, sono contento che continui a frequentare questa gabbia di matti, che vuoi farci noi siamo più per fanfascienza e dintorni, i Coen sono troppo!!!

Anonimo ha detto...

grande george
R.

Tonono ha detto...

Ciao R. Come state? Magari ti chiamo!!!